mercoledì 28 gennaio 2015

Le seppie con pomodoro e piselli

Un bel piatto di mare leggero e saporito, ideale per i mesi freddi, che chiunque può realizzare molto semplicemente; si, anche tu!

-Mi si perdonino le banalizzazioni nella descrizione della ricetta, ma la semplicità di linguaggio è necessaria per la fruizione del post da parte di mio fratello, ottimo progettista ma costante frequentatore della rosticceria sotto casa...- Anche questa ricetta è infatti Cucina for Dummies!


Ingredienti per due persone 
- 400 gr di seppie
- 150 gr di piselli
- 1 cipolla
- olio evo qb
- prezzemolo
- 3/4 bicchiere di vino bianco secco
- brodo (meglio se un brodetto di pesce)



Preliminari: oggi, ho eseguito la ricetta con quello che avevo in casa. Le seppie, comprate fresche, le ho congelate qualche giorno fa, perchè pare diventino più morbide; ho utilizzato i pomodorini più maturi del piennolo che sta ormai per finire; il brodetto di pesce normalmente si realizza con le lische, le teste o gli scarti dei crostacei; in commercio c'è anche un brodo granulare, ma se proprio non hai nulla per realizzarlo per bene, puoi tranquillamente optare per un bel brodo di verdure

Esecuzione
  • Usalo caldo. Prima di iniziare la ricetta vera e propria metti su il brodo. In questo modo, quando sarà necessario, lo avrai già pronto nel gusto e nella temperatura. Quest'ultimo aspetto, non è da trascurare quando ti servi del brodo nella realizzazione delle tue ricette; se irrorassi il tuo risotto o le tue seppie con brodo freddo, la cottura si fermerebbe e la tua ricetta potrebbe non essere all'altezza delle aspettative.


  • Falle a fette! Le nostre seppie sono di dimensione medio piccola (7-8 cm), ma mi piace tagliarle a rondelle ( si, come i "tondini" della frittura...) per amalgamarle al resto degli ingredienti. Affettale in un piatto fondo e tieni l'acqua che si produce dal taglio: la userai insieme alle tue seppie.
  • Bionda e sudata... Trita la cipolla e falla imbiondire in padella con un paio di giri di olio evo e una manciata di prezzemolo. Poi aggiungi le seppie con la loro acqua di taglio e falle insaporire per un minuto a fuoco medio. Se hai ospiti e vuoi fare il figo, gira la padella sul fuoco per amalgamare gli ingredienti, altrimenti usa la tua "cucchiarella" per mischiare il tutto.

  • Dacci una sniffata. E' necessaria per capire se la parte alcolica del bicchiere di vino bianco  che hai appena aggiunto è evaporata. All'inizio, odorando, sentirai forte il sentore dell'alcool; dopo 2/3 minuti avvertirai invece un bel bouquet di profumi.



  • Italians do it better! Ti verrà da urlare, quando aggiungerai pomodorini e piselli e comparirà la nostra bandiera nella tua padella! Metti da parte gli entusiasmi patriottici e amalgama anche questi ingredienti alla tua preparazione (usando il metodo figo o la cucchiarella)


  • E' quasi tempo di godere. Riuscirai ad attendere 20-30 minuti prima di buttarti a capofitto sulle tue seppie? Abbassa il fuoco, lascialo poco meno che a metà della sua capacità; i pomodorini si sfalderanno e doneranno un bel colore rosato al tutto, i piselli diventeranno sempre più morbidi. E' qui che userai il brodo, perchè pian piano la padella si asciugherà e tu aggiungerai la quantità di liquido necessario a lasciare le seppie sempre ben bagnate. Assaggia di tanto in tanto per valutarne la consistenza e quando ritieni siano pronte, impiatta e mangia il tutto caldo, magari accompagnato con del bel pane bruschettato...


I costi: le seppie ovviamente incidono in maniera determinante sul prezzo. La varietà medio piccola, come per quelle utilizzate in questa ricetta, può andare tra i 5 ed i 10 euro/kg, mentre possiamo quantizzare il costo delle verdure in circa 1 euro; vino ed olio evo direi un altro euro. 
Il totale è quindi compreso tra 4.00 e 6.00 euro (2/3 euro a persona)

Perchè non preparare anche 
un primo piatto di pesce facilissimo ed economico?



Un piatto stupefacente per la semplicità e la rapidità di esecuzione eppure complesso nei sapori che riesce a proporre. Potrai finalmente offrire ai tuoi ospiti un primo raffinato e ricco di tipicità anche se non sempre comprendi la differenza tra salsa di pomodoro e ketchup.