mercoledì 11 marzo 2015

La pizza all'acqua di mare, pomodorini tigrati di Somma, provola e strutto di maialino nero casertano.

Metti che ti trovi all'ora di pranzo per fare due chiacchiere con Nello Marciano sulla storia che lo ha portato ad inventarsi la birra Maneba (prossimamente su queste pagine);


metti che passi avanti al menù del giorno e trovi questa proposta esclusiva di Eccellenze;


metti che passi a salutare Guglielmo Vuolo e questi ti raccomanda di fermarti a pranzo perchè l'impasto della pizza di oggi è nientedimeno che realizzato con acqua di mare;


metti che tra un'espressione stupita e l'altra si materializza Enzo Coccia che è passato a sua volta a salutare Antonio Tubelli; 


metti che apprendi dell'esistenza di questo pomodorino tigrato della zona vesuviana;


metti che c'è Tommy, maialino nero di Lioni, cresciuto a mele e ghiande, che si è fatto strutto per tutti noi;


Metti tutto questo; ora, io, potevo mai andare via con il rimorso di non avere assaggiato quella che pare rimarrà un unicum, almeno per la mia personale storia di ingordo mangiatore di pizze!?!


Amici, una leggerezza... una tale leggerezza, che ho difficoltà a descriverla. 
Ti aspetti che la pizza sia più salata e al contrario la sapienza di Guglielmo la rende ancora più delicata; i pomodorini tigrati, con note dolci e sapide allo stesso tempo, che altri usano con il baccalà, insieme all'affumicato della provola e al condimento di maialino nero,  creano un topping di una freschezza particolare e coinvolgente.


Questa pizza è tale da farti sentire un sirenetto che salta tra le onde innalzando lodi alle inarrivabili virtù della dieta mediterranea...(no, non sono ubriaco, sarà l'acqua di mare...) 


Guglielmo tiene a sottolineare, quanto questa sia la sperimentazione che gli piace: approfondire e valutare gli ingredienti che compongono la sua pizza per tendere ad un prodotto continuamente migliore. 
Le capacità antiossidanti dei pomodorini tigrati, ricchi di licopene, e la ricchezza di minerali presenti solo nell'acqua di mare, il cui uso limita di molto l'assunzione di sodio rendono questa pizza buona due volte: alla salute ed al gusto.
.....
.....
.....
In effetti, mi sento benissimo!!!