martedì 17 febbraio 2015

The pancake Tuesday

TUTTI A PREPARARE LASAGNE, CHIACCHIERE, FRAPPE, CASTAGNOLE E SANGUINACCIO. CUCINAPOP OGGI SI DISTINGUE E FESTEGGIA CON VOI IL PANCAKE TUESDAY!


Ancora non si sono sopiti gli echi della collaborazione tra cucina POP, Girls eat Dublin e l'ente per il turismo irlandese, che già rilanciamo un post dedicato al verde paese del trifoglio.
Carnevale, in Irlanda -così come in tutto il mondo anglosassone- è anche il pancake Tuesday, il martedì delle frittelle che fanno impazzire i bambini e chi non lo è più già da un pezzo. A beneficio di chi volesse cimentarsi nella realizzazione, dimostrando a se stesso e agli altri che non a caso si chiama Patrizio e vive con la faccia dipinta di verde come se fosse Hulk (!), posto pari pari la ricetta gentilmente donataci da TourismeIreland.


Ingredienti per 12 pancakes
• 175g di farina bianca
• un pizzico di sale
• 2 uova grandi e 2 tuorli
• 200ml acqua
• 225ml latte (o in alternativa 425ml di solo latte, quindi senza aggiunta di acqua)
• 6-8 cucchiaini di burro fuso



Esecuzione
  • Comincia a sbattere le uova in modo vigoroso e dopo qualche istante aggiungi anche i due tuorli.
  • In una ciotolona, aggiungi la farina (se sei in grado e hai gli attrezzi setacciala) e il pizzico di sale. Fai un bel buchetto al centro e versaci le uova.
  • Comincia ad amalgamare e poi piano piano versa il latte e l'acqua che avrai precedentemente mischiato
  • Procedi con cautela per evitare che si formino i grumi (non è bello mangiare un pancake con una bolla di farina che esplode sotto i denti); quando sei più sicuro di te, vai più vigorosamente, sino a che non si formano delle bollicine in superficie.
  • E' il momento di una Guinness! Nel senso che il composto deve risposare un'oretta in frigo e tu, che non impiegherai mai il tempo a tua disposizione per lavare le stoviglie, ti scolerai una bella stout!

  • Prepara una padella antiaderente e quando è bella calda, aggiungi un pezzettino di burro che farai stendere su tutta la superficie: sarà il tuo alleato contro le attaccature!
  • Un altro metodo più figo (e pare più saporito) che ci consigliano da Temple Bar, è l'aggiunta di 6-8 cucchiaini di burro fuso alla pastella, giusto un istante prima di cuocerla in padella (fa anche rima...). Non dovrebbe attaccarsi ugualmente.
  • Versa una mestolata di composto in padella: fallo giusto al centro e poi con abile movimento di polso ruoterai nell'aire la padella per fare in modo che il tutto si distribuisca uniformemente.
  • Appena noti che i bordi sono un pochino croccanti e il centro più sodo ( lo so che questa parola ti evoca soprattutto un bel balconcino, ma non è questo il caso, sii serio!!!), gira il tuo pancake. Se sei solo, usa una spatolina di plastica; se ci sono gli amici, prova a girarla al volo, tanto la mangerebbero comunque, anche se finisse per attaccarsi al soffitto!

I tuoi pancakes finalmente sono pronti. Puoi conciarli con sciroppo d'acero e darti l'aria di un Marlboro man, con zucchero e qualche goccia di limone, con frutta e sciroppo di zucchero o, infine, per rendere omaggio al signor Michele Ferrero, con un generoso strato di Nutella.