mercoledì 17 settembre 2014

Enoteca Vinorium Historia

Via Tribunali, 33
Tel.: 081.211.00.79

Per qualcuno è un'amica delle attese, per qualcun altro un leggiadro terminare, per altri ancora un porto sicuro dove riposare.

L'intuizione della enoteca di via Tribunali è tanto semplice quanto intelligente: perché chiudere i battenti alle 20 quando il centro storico è "aperto" sino a tardi?


E dunque dalla possibilità di potere avere accesso al piccolo locale e bere calici di vino alla mescita si è addirittura arrivati alle serate a tema durante le quali al nettare di bacco viene abbinato una serie di piccoli assaggi gastronomici.


Ci siamo imbattuti nella versione serale Vinorium historia, dopo avere cenato al Neapolis ed è stato interessante notare quanto un'esercizio commerciale che di giorno tutto sommato ha la visibilità di uno tra gli altri la sera si offre in una prospettiva completamente diversa, più cool ed attraente.
Piccoli assaggi salati o dolci costituiscono l'accompagnamento per un aperitivo in attesa di gustare la pizza di via Tribunali o per un piccolo dopocena come nel nostro caso.


L'atmosfera è informale e rilassata e non è inconsueto scambiare quattro chiacchiere con altri avventori che stazionano in strada. Noi ci siamo divertiti con alcuni turisti che cercavano di capire cosa bevevamo. 
Napoli è davvero fantastica: dove altro può capitare di ritrovarsi a bere ottime produzioni artigianali tra il conservatorio più antico del mondo e la misteriosa chiesa delle "capuzzelle" nel bel mezzo di una strada costruita 2000 anni fa!


I prezzi sono pop e ovviamente dipende dalla quantità e dalla qualità della scelta. Nel nostro caso Amaro Lucano, limoncello e nocino (di produzione artigianale) sono costati 2,5 euro l'uno.