domenica 4 agosto 2013

Pasta aglio, olio e peperoncino


Il piatto democratico per antonomasia, povero ma eccellente, con mille varianti tutte a basso costo.
Hai lavorato tutto il giorno e rientrato a casa non hai nemmeno la forza di scendere dal pizzettaro all'angolo?La crisi ha inciso così tanto da farti contare anche i centesimi per ogni pasto? Degli amici bussano al citofono gridando "sorpresaaa!!!". 

La pasta aglio, olio e peperoncino è la tua salvezza. La prima volta devi prestare attenzione a due o tre cose, ma quando le avrai imparate, vedrai che la pasta si prepara da se mentre ti concedi 5 minuti di relax prima di cena.

I commenti sono riferiti a mio fratello Fabio, batterista eclettico ma soprattutto noto per essere completamente mancante di doti culinarie.

Ingredienti per due persone 
  • 150 gr Pasta ( per due persone con fame normale o per una coppia; se hai fame 200 gr)
  • 30 gr Olio evo (vuol dire extravergine di oliva)
  • 1 Peperoncino ( di quelli secchi che hai nella boccettina sui ripiani da qualche parte)
  • 1 spicchio d'aglio (l'aglio è quello nella foto, si apre a spicchi; la cipolla si taglia ed è a strati)
  • Sale qb (vuol dire quanto basta, ti spiego più avanti)

Breve commento sugli ingredienti necessari:
  • Puoi usare il tipo di pasta che vuoi, basta che sia lunga: spaghetti, vermicelli, spaghettini, linguine.
  • L'olio deve essere assolutamente extravergine di oliva; non provare ad usare altri oli tipo quelli per friggere; se non ne hai in casa, lascia perdere questa ricetta;
  • Si potrebbe usare anche il peperoncino fresco se non hai il secco; ci sono molti modi di usare il peperoncino: lo puoi mettere intero, tagliarlo a pezzettini, levare i semi. Noi a casa, lo tagliamo in due/tre pezzetti e lasciamo i semini.
  • Anche per l'aglio vale la stessa cosa: c'è chi lo usa in camicia (senza levare il rivestimento esterno e schiacciato con una bella botta), chi lo taglia a metà e leva via il filetto verde, chi lo usa intero dopo averlo mondato, chi lo fa a pezzetti ecc. Noi, come il peperoncino, lo tagliamo in due/tre pezzetti.
  • Sale quanto basta per te non va proprio bene (per chi non lo conoscesse, mio fratello è molto simpatico ma non riesce nemmeno a decidere se qualcosa è dolce o salato); per la quantità di pasta di cui sopra, puoi usare una pentola media, riempita di due terzi d'acqua. In questo caso prendi il sale grosso (non quello in polvere, l'altro) e riempi per metà il palmo della mano fatto a conca. Ricorda sempre meglio meno sale che troppo:eventualmente puoi sempre aggiungerne dopo.
Preparazione
Metti la pentola sul fuoco e intanto che l'acqua arriva al bollore, prendi una padella media nella quale verserai l'olio (30 gr corrispondono circa a 4 cucchiai), l'aglio e il peperoncino.

Accendi un fuoco dolce sotto la padella (vuol dire un fuoco non troppo forte e ricorda che non deve mai uscire dai bordi di qualunque pentola usi) e aspetta che l'aglio imbiondisca.
Imbiondire l'aglio significa che deve passare dal colore bianco al dorato leggero. Ci vorranno pochi istanti, quindi tieni d'occhio l'aglio (lontano altrimenti l'olio ti schizza negli occhi e cominci a saltare come solo tu sai fare in cucina) e raggiunto il colore spegni subito; mai farlo bruciare, daresti ai tuoi spaghetti un sapore pessimo.

A questo punto, mentre aspetti l'acqua che ormai sarà li per bollire, datti una stropicciata agli occhi. Capirai che tagliato il peperoncino con le mani, quest'ultime è meglio lavarle subito altrimenti ti bruceranno enormemente come sta succedendo ora.

Bene, l'acqua bolle, salala e butta la pasta. Ricorda che appena butti la pasta lunga, devi aspettare qualche istante e poi con un forchettone devi fare in modo che anche la parte che rimane diritta fuori dall'acqua ci entri repentinamente.

Mazzo di spaghetti crudi all'inizio del processo di cottura Archivio Fotografico - 7618868

Il tempo di cottura lo troverai sulla confezione della pasta, ma tu che stai diventando cuoco imparerai ad assaggiarla. Aspetta almeno 6 minuti, poi prendi un filo di pasta e assaggi. Dovrà risultare abbastanza al dente, cioè non morbida come quella che trovi già nel piatto ma neanche croccante, la parte più esterna è già cotta ma l'interno sarà un pò più duro.
Bisogna levarla così perchè una volta colata dovrai ripassarla nella padella dove c'è l'olio per condirla e durante questo tempo la pasta continua a cuocere. In questo modo eviterai di portare a tavola la colla aglio e olio!!!

Semmai avessi del prezzemolo fresco in casa (ah ah ah, si lo so che fa molto ridere ma non si sa mai), prendine qualche fogliolina, la lavi velocemente e la sminuzzi sulla pasta già impiattata (messa nei piatti).


Tocco da oscar: non sminuzzare due foglioline di prezzemolo e mettile sulla sommità degli spaghetti inserendole con il piccolo gambo.

Costi
Pasta: 18cent (1,2euro/kg); Olio evo : 20cent (6euro/lt); Peperoncino: 6cent (2,5euro/40peperoncini); Aglio: 6cent (2euro/3 agli); Sale: 1cent (boh, nn quantifico).

Il costo per preparare due piatti di pasta aglio olio e peperoncino è: 51centesimi. (e abbiamo esagerato con i prezzi!!!)